Aipto.org

MOVIMENTO, POSTURA E LOMBALGIA

postura-1
Share on facebook
Share on email
Share on whatsapp

Movimento e postura sono comunemente considerati correlati alla lombalgia non specifica (NSLBP). Mentre le persone con NSLBP sembrano muoversi e avere una postura diversa rispetto a quelle senza NSLBP, i cambiamenti nei movimenti e nella postura si riferiscono raramente ai miglioramenti di NSLBP quando analizzati a livello di gruppo. Inoltre, si sa poco su come i movimenti o la postura cambino quando i risultati clinici migliorano.

Il movimento e la postura rilevanti individualmente sono stati catturati utilizzando sensori indossabili in un periodo di 22 settimane (5 settimane di base, 12 settimane di intervento guidato dalla fisioterapia, follow-up di 5 settimane), mentre il dolore e la limitazione dell’attività sono stati raccolti in modo concomitante. Una serie di analisi incrociate ha stimato la presenza, la forza e la direzione delle relazioni.

Risultati: molti partecipanti (n=10/12) avevano forti relazioni (e.g. r=0.91, p=<0.001) tra cambiamenti nel movimento o nella postura e cambiamenti nel dolore e nella limitazione dell’attività, mentre alcuni non hanno mostrato una forte associazione. Quando sono state osservate relazioni, il miglioramento clinico riguardava principalmente (93% o 57/61 relazioni) l’aumento della portata e della velocità del movimento spinale durante la flessione e il sollevamento in avanti, la ridotta attività EMG muscolare lombare alla massima flessione volontaria e l’aumento dell’inclinazione posteriore-pelvica durante la seduta e la posizione in piedi.

Le conclusioni degli autori portano a sostenere che i cambiamenti interpersonali nei movimenti e nella postura individualmente rilevanti sembrano spesso correlati al risultato clinico, ma non sempre. Quando i cambiamenti erano correlati, il movimento e la postura sembrano tornare ad essere “meno protettivi”, tuttavia le direzioni causali rimangono sconosciute. Attività, movimenti e parametri posturali importanti variavano tra i partecipanti, evidenziando la potenziale importanza della gestione individualizzata.

Bibliografia:

K Wernli, P O’Sullivan, A Smith, A Campbell, P Kent “Movement, posture and low back pain. How do they relate? A replicated single-case design in 12 people with persistent, disabling low back pain” – European Journal of Pain 2020 Jul 4. doi: 10.1002/ejp.1631.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments